26.02.2013 / 9:51

mercati post elezioni: che fare....

GOVERNABILITA’: questa è la parola chiave di questa tornata elettorale… l’unica parola che potrebbe portare gli investitori (soprattutto quelli oltreconfine) a togliere il dito dal bottone sell che sembra essere incastrato dalle 16.00 di ieri pomeriggio.

L’Italia che emerge dalle elezioni di ieri è un’Italia ingovernabile.. la maggioranza alla camera del PD è praticamente inesistente e la frammentazione al senato è addirittura stupefacente.
Ma questo non basta.. quello che preoccuperà il mercato è il fatto che più del 50% dei senatori sono composti da esponenti di rami politici contro l’euro(o considerati tali dagli investitori esteri) mi riferisco ai Grillini e al PDL.

Le sorti politiche sembrano già annunciate. Si tornerà a votare.
Ma lo scenario politico diventa ancora più cupo. Non è da escludere, infatti, che il movimento di Grillo guadagni ancora più consensi nel secondo round elettorale. E questo spaventa (al momento) i mercati.

Morale:
cosa accadrà:
1) Oggi assisteremo a forti vendite. Ieri non si sono visti i long fund vendere, ma solo fast money account (trader e hedge fund).
2) Le vendite riguarderanno BTP a lunga scadenza, Euro, indici, banche e titoli ciclici legati all’economia Italiana. Paradossalmente i titoli maggiormente shortati faranno meglio come ad esempio saipem.
3) La BCE? Non potrà fare nulla fino a che non ci sarà un governo che (eventualmente) chiederà un aiuto. Se necessario. Quindi al momento l’Italia è formalmente indifesa.


Cosa fare:
.....PER POTER RICEVERE TUTTI I GIORNI QUESTE INFORMAZIONI, E MOLTO DI PIU', è NECESSARIO ESSERE ABBONATO AL SERVIZIO DI NEWS AND ANALYSIS AL COSTO DI 40 EURO MENSILE PAGABILI CON BONIFICO BANCARIO. PER INFO :info@zeygos.com o 071 55141

guarda sul sito cosa dicono di noi i nostri clienti!!!