08.04.2013 / 15:42

MEDIOLANUM: continua il rialzo dopo buona trimestrale

Utili record nel 2012
Mediolanum ha chiuso il 2012 con un utile netto di 351 milioni
di euro, il miglior risultato della storia del gruppo fondato da
Ennio Doris. Lo scorso esercizio ha benefi ciato dell’incremento
del margine d’interesse e del boom (+87%) delle commissioni
di performance, muovendosi in controtendenza rispetto
ai gruppi bancari tradizionali che stanno soffrendo in termini
di redditività. Inoltre l’utile operativo è balzato a 500 milioni di
euro dagli 83 milioni del 2011 e le masse gestite e amministrate
sono cresciute del 12% a 51,6 miliardi di euro. La forza di
Mediolanum, sottolineata dagli analisti e alla quale aspirano
sempre di più gli istituti tradizionali, prevede una rete snella di
fi liali e l’utilizzo di un network di promotori fi nanziari ben radicato
sul territorio. Secondo il management nel 2013 la raccolta
dovrebbe aggirarsi intorno ai 3 miliardi di euro (in rialzo rispetto
ai 2,25 miliardi di euro del 2012) mentre l’utile netto è visto
inferiore rispetto al 2012, anche se dovrebbe macinare nuovi
record nel periodo 2014-2015. Gli analisti hanno comunque
giudicato prudenti le stime sui profi tti fornite dal management.


Titolo in forte ascesa
A Piazza Affari Mediolanum dai minimi di fine luglio ha messo
a segno un rimbalzo di oltre 80 punti percentuali. Nelle ultime
sedute ha tenuto banco il tema del contenzioso con il Fisco,
con l’Agenzia delle Entrate che ha contestato circa 344 milioni
di euro tra mancate imposte e sanzioni. Mediolanum ha
fatto sapere che tali richieste sono illegittime e si basano su
calcoli errati. La società non ha infatti accantonato somme per
questo contenzioso e gli analisti non intravedono fattori che
possano modificare le prospettive di Mediolanum. Il gruppo
distribuirà un dividendo pari a 0,18 euro per azione, in rialzo
dagli 0,11 euro dell’esercizio precedente.

FONTE RBS