05.08.2013 / 15:42

POPOLARE DI MILANO: la SPA è il futuro

Il governatore Visco spinge per la trasformazione
Banca Popolare di Milano è tornata prepotentemente sotto i
riflettori a Piazza Affari, mettendo a segno una performance
positiva di oltre il 20% da inizio luglio. A dar linfa al rally del
titolo dell’istituto di Piazza Meda sono state le parole del
governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, che dal palco
dell’assemblea Abi è tornato a spingere per una trasforma
zione in Spa delle banche popolari più grandi, con un riferi
mento non troppo velato alla banca meneghina. “Il modello
più coerente – ha spiegato il numero uno di Via Nazionale
– con le caratteristiche delle banche di grandi dimensioni,
in grado di favorire l’apporto di capitale e la trasparenza
dell’assetto proprietario e della governance è quello della
società per azioni”. Sulla Popolare di Milano ha impattato
positivamente anche l’innalzamento del rating deciso da
un’importante banca d’affari grazie ai progressi compiuti dal
management soprattutto in tema di governance.


In arrivo la revisione del piano industriale
In occasione della diffusione dei risultati di secondo tri
mestre, che saranno comunicati al mercato il prossimo 27
agosto, l’istituto milanese potrebbe decidere di fornire anche
un aggiornamento sulla situazione patrimoniale. Il mercato
guarda anche alla revisione degli obiettivi del piano indu
striale per il periodo 2012-2015, annunciata in occasione
dell’approvazione dell’aumento di capitale da 500 milioni di
euro e che dovrà essere eseguito entro il 30 aprile 2014. La
decisione è stata presa dal consiglio di gestione in conside
razione delle recenti stime di crescita economica e di dinami
ca dei tassi d’interesse. E’ invece già arrivata l’autorizzazione
da Bankitalia al rimborso integrale dei Tremonti bond da 500
milioni di euro sottoscritti il 4 dicembre 2009.

fonte: RBS