04.09.2013 / 20:41

Facebook continua a spingere sul pedale dell’innovazione

Titolo sui massimi storici
Nelle ultime sedute le quotazioni di Facebook hanno sfi orato i
42 dollari, un valore vicino ai 45 dollari, il prezzo di collocamen-
to dei titoli visto solo in occasione del debutto a Wall Street. A
favorire gli acquisti sul celebre social network fondato da Mark
Zuckerberg ha contribuito l’ottimismo degli investitori sulle
prospettive di crescita della società, soprattutto in relazione alla
raccolta pubblicitaria raccolta attraverso i dispositivi mobili. Per
la società californiana si tratta di una svolta, considerato che nel
settembre 2012 il titolo era sceso sino a 17,73 dollari per azio-
ne. Secondo alcuni analisti il mercato sta acquistando fi ducia in
Facebook e incomincia a vederla come una macchina da soldi
nel futuro al pari di altre società leader che operano nel settore
internet.


Strategia vincente nel mobile
Secondo numerosi osservatori la fase positiva per il celebre
social network, che vanta oltre 1 miliardo di utenti registra-
ti e una capitalizzazione borsistica di 100 miliardi di dollari,
potrebbe proseguire ulteriormente a Wall Street. La spinta di
Facebook nel mobile inizia a dare i suoi frutti. Grazie all’intro-
duzione di nuovi strumenti di marketing, la pubblicità raccolta
sugli smartphone e sui tablet ha rappresentato il 41% dei ricavi
pubblicitari del secondo trimestre. Numeri di tutto rilievo se si
considera che nel periodo tra marzo e giugno Facebook ha
ottenuto ricavi pari complessivamente a 1,81 miliardi di dollari
(+53% rispetto all’analogo periodo del precedente esercizio).
Nonostante questi lusinghieri risultati Facebook continua a spin-
gere sul pedale dell’innovazione tanto che di recente ha avviato
i test per un sistema di pagamento online che, se decollerà,
potrebbe sfi dare la più nota PayPal.

FONTE: RBS