07.07.2014 / 20:31

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Il dato finale sul PIL del primo trimestre dell’economia USA, segna una contrazione del 2,9%, inferiore di un punto percentuale alle attese degli analisti. La debolezza del dato è da imputare ai deboli consumi e alle deboli esportazioni. È necessario che l’economia USA si riprenda velocemente nel secondo trimestre per fugare qualsiasi dubbio inerente il mantenimento di un adeguato trend di crescita, dubbio che metterebbe in serio pericolo la stabilità dei mercati.