16.07.2014 / 20:46

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

In USA i rischi del mercato sono sempre più associati al «verbing» della FED in tema di rialzo dei tassi. L’andamento del mercato azionario, ipercomprato per gli effetti positivi del QE, potrebbe subire una forte e decisa inversione di tendenza qualora la FED iniziasse a mostrarsi più determinata nell’iniziare il processo di rialzo dei tassi, magari guidata da un trend dell’inflazione in aumento. Al momento tale rischio non è elevato. L’inflazione è sotto controllo e le azioni dei partner commerciali dell’America quali la Cina e il Giappone sono tali da favorire una deflazione importata piuttosto che un’inflazione. (a causa del ribasso dello yen e del reminbi). Tuttavia, il rischio di una reazione negativa ad eventi inaspettati, (che potrebbero essere anche rappresentati da delusioni sul lato crescita attesa) sussiste si fa sempre più presente.