30.08.2014 / 11:50

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Bond high yield View: Moderatamente Negativa Nel corso dell’ultimo mese i bond high yield hanno registrato una performance negativa (-1.4% sia per i bond in euro che per i bond in dollari). Le tensioni geopolitiche e le pesanti vendite avvenute sui mercati azionari hanno contagiato i bond ad alto rendimento, e i bond high yield euro la scorsa settimana hanno registrato i riscatti settimanali determinati dalle vendite degli ETF più alti nella storia, per un controvalore pari all’1.7% delle attività in gestione. Lo storno è scaturito da una ponderazione di maggiori rischi sistemici ma, visto che la reporting season sia in US che in Europa ha sorpreso mediamente al rialzo gli analisti, riteniamo che non siano peggiorati i fondamentali degli emittenti e che sia scongiurato il rischio di aumento dei loro tassi di insolvenza, attualmente inferiori alla media storica. Anche per i bond high yield la principale fonte di rischio è rappresentata dal rialzo anticipato della curva americana per effetto del variare delle aspettative degli investitori sul ciclo restrittivo della Fed, che il consensus prevede parta nel terzo trimestre del 2015. La situazione peggiore sarebbe quella di un rialzo dei tassi conseguente a forti pressioni inflazionistiche in concomitanza con una crescita modesta, nel qual caso tutte le tipologie di bond a tasso fisso verrebbero penalizzate, sia per l’effetto tasso (in aumento) che per l’effetto spread (in allargamento). I tassi di rendimento dei bond high yield sono attualmente al 4.84 per i bond in euro e al 5.99 per i bond in dollari. Questo mese modifichiamo la view sull’asset a moderatamente negativa, per evitare di essere penalizzati dal deterioramento della liquidità dei bond quando partirà la generalizzata riduzione delle posizioni su questa attività.