21.11.2014 / 19:48

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Nel mese di ottobre il dato sul non farm payroll mostra una crescita di 214000 nuovi occupati, un dato inferiore rispetto le attese del consensus, che aveva previsto un incremento di 235000 unità. Va segnalato tuttavia che le rilevazioni dei mesi di settembre ed agosto sono state riviste al rialzo. Il tasso di disoccupazione scende ulteriormente al 5,8%, nonostante l’incremento del tasso di partecipazione da 62,7% a 62,8% e la riduzione delle persone inattive, scese di 206000 unità rispetto al mese precedente. La riduzione del tasso di disoccupazione è dovuto ad un incremento degli impiegati totali (che includono anche i lavoratori agricoli e gli impiegati nelle organizzazioni no-profit), pari a 683000 unità. Le assunzioni nel segmento non farm sono concentrate principalmente nel settore terziario, in particolare sanità, retail, educazione, trasporti e servizi professionali. Le assunzioni nel settore manifatturiero mostrano un lieve incremento. Gli stipendi mostrano un incremento molto basso (+0,1%). La rilevazione di questo mese non evidenzia un rafforzamento tale da giustificare un rialzo anticipato dei tassi da parte della FED