14.01.2015 / 21:10

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Nel mese di dicembre il dato sul non farm payroll mostra una crescita di 252000 nuovi occupati, un dato superiore rispetto le attese del consensus, che aveva previsto un incremento di 240000 unità. Va segnalato inoltre che le rilevazioni dei mesi di novembre e ottobre sono state riviste al rialzo. Il tasso di disoccupazione scende al 5,6% dal 5,8% del mese precedente. Tale discesa è dovuta in parte alle nuove assunzioni ed in parte al calo del tasso di partecipazione, sceso dal 62,8% al 62,7%. Il calo del tasso di partecipazione ha determinato anche un incremento delle persone inattive di 451000 unità. Le assunzioni sono concentrate principalmente nel settore terziario, in particolare educazione e servizi professionali. Buono l’incremento registrato nel settore delle costruzioni, mentre le assunzioni nel settore manifatturiero mostrano soltanto un lieve aumento. Negativo l’andamento degli stipendi, che mostrano una contrazione dello 0,2% rispetto al mese precedente. La rilevazione di questo mese evidenzia un rafforzamento del mercato del lavoro negli Stati Uniti, soprattutto per quanto riguarda la crescita dei nuovi occupati, anche grazie alle revisioni al rialzo dei mesi precedenti. Tuttavia, la contrazione registrata nella crescita delle retribuzioni rappresenta un aspetto negativo.