09.02.2015 / 11:20

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Il dato preliminare sulla crescita dell’economia USA nel quarto trimestre segna un espansione del 2.6% dell’attività economica. Nonostante il dato a prima vista possa sembrare più debole dei precedenti, un’analisi dettagliata delle componenti conferma la forza dell’economia USA. In primo luogo la componente consumi è cresciuta più delle attese ad un tasso del 4.3% contro un 4% del consensus. In secondo luogo la componente della bilancia commerciale con l’estero (le c.d. esportazioni nette) è stata impattata negativamente da una crescita più elevata delle importazioni che hanno beneficiato della forza del dollaro e dell’aumento della domanda interna. Sul dato ha pesato negativamente la scarsa crescita degli investimenti. Essi sono saliti solamente dell’1.9% a causa della contrazione della capex sul settore energetico.