06.03.2015 / 18:12

IL PUNTO MACRO DI ZEYGOS

Nel mese di febbraio il dato sul non farm payroll mostra una crescita di 295000 nuovi occupati, un dato superiore rispetto le attese del consensus, che aveva previsto un incremento di 235000 unità. Va detto tuttavia che la rilevazione del mese precedente è stata rivista al ribasso di 18000 unità. Il tasso di disoccupazione scende al 5,5% dal 5,7% del mese precedente. Tale discesa è dovuta sia all’incremento dei nuovi occupati che alla discesa del tasso di partecipazione dal 62,9% al 62,8%. Quest’ultimo è stato determinato da un incremento del numero di persone inattive (+354000 unità). Le assunzioni sono concentrate principalmente nel settore terziario, in particolare retail, servizi professionali, educazione e sanità. Assenti le assunzioni nel settore manifatturiero. Gli stipendi mostrano un incremento modesto, pari  allo 0,12% rispetto al mese precedente, dopo l’incremento dello 0,5% registrato a gennaio.   La rilevazione di questo mese evidenzia un ulteriore rafforzamento del mercato del lavoro negli Stati Uniti, in particolare per quanto riguarda la crescita dei nuovi occupati. Tuttavia, la crescita degli stipendi è piuttosto bassa. Tale rilevazione sta determinando un rafforzamento del dollaro rispetto l’euro.